Ecco un’altra serie tv proposta da YURY alla vostra attenzione. Si chiama Penny Dreadful ed è ambienta nella Londra di oltre cent’anni fa. Riunendo diversi personaggi classici della letteratura gotica, questa serie esplora le paure inconsce di un’intera società. La trama si sviluppa intorno alle vite e alle lotte individuali dei protagonisti, che si intrecciano le une alle altre portando a strani incontri e ancora più strane alleanze.

 

Su Showtime è da poco uscita la seconda stagione di Penny Dreadful, la concorrente british ed esoterica di American Horror Story. La serie prende il nome dalle riviste pulp di inizio secolo e ci riporta alla Londra di fine Ottocento, l’ambientazione perfetta per una storia inquietante che parla di mostri antichi e moderni.

Penny DreadfulLa storia comincia quando Miss Vanessa Ives (splendidamente interpretata da Eva Green), una giovane donna le cui capacità sovrannaturali non sono chiare a nessuno, neanche a lei, decide di aiutare il padre di una sua amica d’infanzia, Sir Malcom Murray (Timothy Dalton), a ritrovare la figlia rapita da una strana creatura della notte. In questa lotta contro le forze del male, il vecchio esploratore e la giovane medium vengono affiancati da un enigmatico pistolero americano, Ethan Chandler (un Josh Hartnett quasi irriconoscibile), un giovane medico, Victor Frankestein (Harry Treadaway), e dal servitore africano di Sir Malcom, Sembene (Danny Sapani).

Nel cercare di salvare l’anima di Mina Murray (vi ricordate del Dracula di Bram Stoker?) questo eterogeneo gruppo  si muove in una Londra grigia e piovosa, imbattendosi in personaggi ormai entrati nella leggenda, come l’ambiguo Dorian Gray, o la mostruosa creatura del dottor Frankestein, ma anche in incubi da loro evocati, segreti del loro passato tornati per tormentarli. Non fatevi ingannare da una trama che a prima vista può sembrare banale, ci sono molte sorprese in agguato: l’ambientazione è curatissma esteticamente e molto ricercata nei dettagli storici, mentre il cast è di prim’ordine.

Il fulcro della serie è Vanessa Ives assieme al mistero che si cela dentro di lei: chi è veramente? Quali sono i suoi poteri? Non a caso il suo è l’unico personaggio interamente inventato, mentre degli altri si può trovare traccia nella letteratura o nel cinema. Eva Green restituisce perfettamente la lotta condotta ogni giorno dal personaggio, cercando di far convivere dentro di sé dolcezza e gentilezza con ombra e desiderio, mentre il mondo esterno la assedia con orrori sempre più difficili da sopportare. La ricostruzione della sua amicizia con Mina, a cui è dedicato un intero episodio (01×05, Closer Than Sisters), è forse uno dei passaggi più toccanti, mentre la scena in cui viene posseduta da un’antica dea (01×02, Seance) durante una seduta spiritica è quasi alto teatro, dimostrando che Eva Green sa recitare con dei vestiti addosso.

Alla fine della prima stagione avevamo lasciato Vanessa finalmente ricongiunta a Sir Malcom, ma determinata a vederci chiaro sulle sue capacità paranormali, tanto da aver fatto richiesta al Vaticano di procedere con un esorcismo. Nel primo episodio della seconda stagione, tuttavia, Vanessa non sembra aver fatto grandi progressi in fatto di consapevolezza, bensì si ritrova circondata da qualcosa di angosciante e sconosciuto che cerca di irretirla. In questo caso però lo strano quartetto Ives-Murray-Chandler-Frankestein fa cordone intorno a una spaventata Vanessa, mentre fuori, nell’ombra densa di Londra, il Male cerca ancora una volta di penetrare le barriere di umanità che tengono al sicuro i protagonisti.

Chi sono queste streghe che inseguono Miss Ives? Da dove proviene il suo dono? Troverà mai la pace?
Noi ce lo auguriamo, il resto lo trovate su Showtime!

Il trailer della seconda stagione di Penny Dreadful

Penny Dreadful: un horror esoterico di fine Ottocento ultima modifica: 2015-06-09T18:23:45+00:00 da Margherita Basso