In un mare di apparecchi Apple e Samsung, Nokia è pronta a tornare sul mercato della telefonia mobile con il nuovo tablet N1. Quali sono le sue caratteristiche principali? Questo tablet Android sarà all’altezza di prodotti come il celebre 3310? 

 

3310. Bastano quattro cifre per richiamare alla memoria con somma malinconia una pietra miliare nella storia della telefonia mobile: il cellulare Nokia universalmente riconosciuto come indistruttibile, la leggenda vuole infatti che lo si potesse perdere in mare, recuperare con maschera e boccaglio, farlo asciugare per poi riprendere a usarlo come se niente fosse.

Nokia-3310Nokia però non ha saputo stare al passo con i tempi e, quando l’era del cellulare è divenuta l’era dello smartphone, ha smesso di essere l’azienda leader del mercato della telefonia, surclassata dai giganti Apple e Samsung. Di recente Nokia ha concluso la cessione del ramo telefonia (nonché l’uso del marchio Nokia su telefoni e smartphone) a favore di Microsoft.

Oggi però, dopo aver titillato il pubblico sui social network nei giorni scorsi, rientra in scena con un tablet Android, il primo targato Nokia.

Il Nokia N1 ha un design accattivante, uno schermo da 7.9” con una risoluzione di 2048X1536. Il processore sarà a 64 bit e la Ram da 2Gb. Dotato inoltre di due fotocamere, quella principale da 8MP e quella frontale da 5MP, stando alla presentazione sarà commercializzato in due colori, ma in una sola versione da 32Gb di memoria.

Ecco cosa sappiamo per ora del nuovo tablet.

CatturaNon è stato ancora annunciato quando sarà messo in vendita, eccezion fatta per il mercato cinese, né il costo. Sappiamo che utilizzerà il sistema operativo Android 5.0 Lollipop, ma le novità non son queste, per ora abbiamo descritto un tablet qualunque, riconoscibile solo per il marchio. Sono due funzioni aggiuntive che invece promettono di rendere il Nokia N1 un tablet competitivo.

Un nuovo software  predittivo chiamato Nokia Z Launcher che utilizzando variabili come posizione e orario promette di anticipare l’utente e mettere a disposizione l’app giusta al momento giusto, evitando di dover andare a cercare tra quelle installate. Quando cercare è inevitabile la seconda novità del N1 entra in gioco, si chiama Scribble e permette di usare la funzione “cerca” scrivendo sullo schermo a mano libera.

Il resto è tutto da scoprire, sebbene sulla carta il nuovo Nokia N1 prometta bene, sono scettico circa il risultato che questo nuovo prodotto possa portare a casa e dubito che riuscirà a riportare alla ribalta la tanto amata Nokia. Il mercato dei tablet è difficile, non mancano prodotti a basso costo ed è già stato “invaso” da più parti, ma al tempo stesso resta dominato da Apple e Samsung.

Vero è che l’azienda finlandese gode, malgrado l’insuccesso in ambito smartphone, di un solido affetto da parte dei vecchi utenti, bisognerà  però vedere se questo affetto sarà accompagnato da un rapporto qualità prezzo capace di riconquistare il pubblico.

Nokia è tornata! Ecco N1, il nuovo tablet Android ultima modifica: 2014-11-19T18:27:11+00:00 da Andrea Romani