Sabato 13 dicembre a partire dalle 12.00, i Giardini Luzzati, nel cuore del Centro Storico di Genova, invitano grandi e piccini per trascorrere una giornata all’insegna del divertimento con laboratori per ogni età, esibizioni di giocoleria, truccabimbi e treccine, musica e merenda per tutti. Obbiettivo regalare un sorriso. Ce ne parla Federica, l’organizzatrice di “Sulla Strada per il Natale”.

 

L‘arte, si sa, ha innumerevoli volti e quando si parla di artisti di strada, scatta forse in automatico un sorriso nel nostro viso. I nostri sogni e ricordi di quando eravamo piccoli sembrano uscire allo scoperto, riportandoci alle piccole grandi emozioni che abbiamo provato da bambini vedendo all’opera giocolieri, attori di strada e clown.

Sabato 13 dicembre tutto questo nostro immaginario comune sarà ben visibile in uno dei luoghi più “giovani” della città, i Giardini Luzzati, dove l’omonima associazione, presidio sociale, culturale e di legalità nei vicoli di Genova, per più di 12 ore, ospiterà sul proprio palco e negli spazi limitrofi una miriade colorata di artisti, bimbi, banchetti, mostre fotografiche, bolle di sapone, spettacoli di intrattenimento, laboratori, danza e musica live . Ecco il programma per grandi e piccini di “Sulla Strada per il Natale“.

A partire dalle 12, ai Luzzati ci saranno per tutta la durata del giorno stand che vedranno i bambini come i protagonisti assoluti, con la possibilità di essere truccati, di ballare e di dare un’occhiata ai banchetti. Poi, dalle 13.30 inizieranno gli spettacoli di intrattenimento: hula hoop, bandiere colorate, laboratori e spettacoli di giocoleria, costruzione di palline natalizie fino alle 16.15, ora in cui verrà servita la merenda per i più piccoli.

murales giardini luzzati

Alle 16.30 l’evento entrerà nel vivo con il laboratorio teatrale curato e presentato da Igor Chierici, successivamente sarà la volta dei primi spettacoli col fuoco e dell’esibizione di canto della compagnia “Gente Matta”. A seguire, direttamente da Torino sarà la volta del laboratorio di giocoleria “GiocoLab”, per poi terminare con esibizioni di break dance, hip hop e di giovani talenti emergenti della scena rap, dalle 21.00 fino oltre le 23.00. Per tutta la giornata l’ingresso ai Giardini Luzzati sarà libero con offerta a cappello per gli artisti!

YURY magazine supporta la cultura dal basso e per noi raccontare di questo evento non vuol dire solo informare i nostri lettori dell’esistenza di questa maratona di artisti e sorrisi, ma sopratutto significa dare visibilità e linfa a chi l’artista lo fa per semplice passione e solo in un secondo momento per un compenso.

Abbiamo così voluto fare qualche domanda a Federica, giovanissima genovese che, con una vitalità quasi contagiosa, è un po’ la mente di questo evento.

– Federica, cosa ti ha spinto a ideare “Sulla Strada per il Natale”?

“Fin da piccola ho la passione per i più piccini. Il mio sogno è diventare un’insegnante di scuola elementare, o educatrice a tutti gli effetti. Sto finendo l’università per cercare di concretizzare i miei sogni, per quanto mi sia possibile! Credo che quando una persona sente una predisposizione in un certo ambito, quando si crede in qualcosa, sia giusto cercare di fare tutto il possibile per concretizzare quel sogno. Questa manifestazione ne è la prova, il cui scopo è quello di poter vedere un sorriso sul volto di grandi e piccini”.

– Com’è nato questo progetto e perché unire più discipline artistiche in un unico evento?

“In realtà è un’idea che mi gira in testa da un bel po’ di tempo e il progetto vero e proprio ha iniziato a prender forma girando tra le strade del centro, soffermandomi a osservare incantata fantastici artisti che decidono tutti i giorni di regalarci un sorriso in più. Sono riuscita nel mio intento grazie anche all’aiuto della mia famiglia e dei miei amici, spalle fondamentali! Ma soprattutto grazie all’aiuto di ogni singolo artista, che ha accettato di aiutarmi, decidendo di mettersi in gioco e insegnandomi a vedere oltre, ad apprezzare ogni forma di arte! Credo che in una società come la nostra, ma soprattutto in un momento come questo, dove i problemi ci aleggiano sulla testa, sia importante ricordarci che qualcosa di bello ancora c’è, che un sorriso non costa nulla, ma che soprattutto, è importante e gratificante conoscere e poter ammirare chi col sorriso della gente ci vive”.

– Credi che queste attività possano essere finalmente inserite in progetti scolastici per fare in modo di far conoscere “l’arte di strada” a tutti?

“Credo che portare un progetto del genere nelle scuole, facendo laboratori diversi per diverse fasce d’età sia un modo fantastico per aiutare i bambini a crescere apprezzando l’arte e chi di quest’arte ne fa una filosofia di vita e un lavoro. Sono fermamente convinta che il gioco nel bambino non sia solo passatempo e divertimento, ma sia fondamentale per un sano sviluppo della sua personalità, serva a conoscere, a imparare e a crescere; quindi introdurre laboratori frontali di diverso genere nelle scuole non significherebbe far perdere tempo e restare indietro con i “programmi scolastici”, né puro divertimento, ma semplicemente apprendere e imparare valori e ideali, oltre alle classiche nozioni dei testi scolastici”.

– Grazie tante Federica, ti auguriamo il meglio e anche un grande successo a base di sorrisi per “Sulla Strada per il Natale”!

“Grazie a voi per la vostra disponibilità, siete fantastici!”.

Sorridi e l’arte ti sorriderà ultima modifica: 2014-12-10T18:30:49+00:00 da Andrea Pioggia